Organizzazione

STRUTTURA E SPAZI

La scuola "media" è accorpata a quella primaria nel "Primo Ciclo di istruzione", come si legge nelle Indicazioni Curricolari 2007, che individuano, quindi, le medesime finalità per i due ordini di scuola. Del resto, le finalità dei programmi del 1979 per la Scuola Media e quelle dei Programmi del 1985 per la Scuola Elementare erano già molto vicini, nel richiamo del dettato costituzionale, alla partecipazione democratica e ai valori dela convivenza civile.

 Come esplicitamente evidenziato nella premessa "La scuola del Primo Ciclo" nelle Indicazioni Curricolari 2007, la scuola realizza il pieno sviluppo della persona:

► rimuovendo gli ostacoli alla frequenza,

► facilitando l'accesso per gli alunni con disabilità,

► prevenendo l'evasione dell'obbligo scolastico,

► contrastando la dispersione,

► promuovendo la pratica consapevole della cittadinanza attiva e l'acquisizione degli alfabeti di base della cultura.

La scuola, inoltre, persegue con ogni mezzo il miglioramento della qualità del sistema di istruzione.

L'orizzonte delle finalità educative della nostra scuola si inscrive all'interno del paradigma costituzionale, ispirandosi ai principi della dimensione partecipativa e della convivenza democratica, già richiamati dalla Legge istitutiva della Scuola Media del 1962, dai Programmi Ministeriali del 1979 e dalle più recenti Indicazioni Curriculari del 2007. Tali finalità sono sintetizzate come segue:

  1. elevare il livello di educazione di istruzione di ogni cittadino;
  2. potenziare le capacità di partecipare ai valori della cultura, della civiltà e della convivenza sociale;
  3. contribuire al loro sviluppo.

Quale terzo segmento del percorso formativo, dopo la scuola dell'infanzia e primaria, la scuola secondaria di primo grado ha come fine la formazione dell'uomo e del cittadino e lo persegue nel rispetto dell'art. 3 della Costituzione Italiana che fissa l'uguaglianza formale e sostanziale di tutti i cittadini. Il nostro istituto riconosce a tutti gli alunni pari dignità sociale accogliendo tutti gli allievi senza distinzione di sesso, di razza, di religione, di lingua, di condizioni personali e sociali.

ORIZZONTI FORMATIVI

Il nostro progetto educativo fa propri i principi relativi alla libertà personale, alla libertà di riunione e di associazione, principi che confluiscono nella gestione degli Organi Collegiali, regolati dai Decreti Delegati. In particolare curiamo e coltiviamo il rapporto con i genitori, convinti che l'azione educatica debba innestarsi su quella delle famiglie in un impianto complessivo unitario e coerente.

 

OBIETTIVI

Gli obiettivi che la nostra scuola persegue si definiscono nel continuo confronto con una società civile in continua evoluzione.

Attraverso gli strumenti della programmazione didattica, della valutazione continua, del dialogo con le famiglie e con il territorio l'istituto mira a :

- seguire la velocità con cui cambiano gli scenari sociale e culturali per guidare gli allievi alla

  • gestione del cambiamento in termini di continuità ed evoluzione con il passato;
  • valutazione critica del cambiamento;
  • individuazione di principi fondamentali e punti di riferimento non inglobabili in una prospettiva relativistica;

- proporre una cultura aperta all'altro e agli altri, vale a dire educare:

  • al sapere ascoltare e rispettare l'identità, le opinioni, il punto di vista degli altri;
  • alla mediazione e non all'estrmismo cercando il giusto equilibrio sia nel proporre sia nell'accettare il nuovo;
  • alla tolleranza intesa come piena accettazione e integrazione della diversità e come condivisione di esperienze di apprendimento e di vita.

- educare alla ricezione, interpretazione, organizzazione delle informazioni perchè l'allievo sviluppi:

  • la capacità di filtrare il flusso di informazioni provenienti dai numerosi media con cui viene a contatto;
  • la capacità di cercare le informazioni in fonti diversificate;
  • il senso critico

- educare alla libertà di pensiero

  • insegnare a sostenere le proprie posizioni e opinioni, pur restando sensibili ai punti di vista degli altri.

- orientare verso le scelte di istruzione e informazione del successivo segmento di studi.

Nello specifico disciplinare e in un'ottica di competenze trasversali, il nostro instituto, inoltre, si propone di orientare l'insieme delle attività curricolari ed extracurricolari proposte al conseguimento di competenze specifiche, sulla scorta dei "traguardi delle competenze" individuati dalle indicazioni curricolari più recenti e in considerazione della finalità generale di innalzare il livello di competenza dei giovani, a seguito dei risultati poco soddosfacenti ottenuti dalla ricerca OCSE-PISA 2006.

Alla luce delle considerazioni fatte sopra e dei richiami normativi e legislativi, la nostra si impegna ad essere una scuola che sia:

  • DI TUTTI - per dare a tutti gli allievi gli strumenti culturali necessari;
  • DI CIASCUNO - volta a valorizzare l'individualità di ogni allievo;
  • FORMATIVA DELL'UOMO E DEL CITTADINO - per diffondere, nella sfera dei diritti e dei doveri, il senso della responsabilità, della partecipazione, del rispetto per la salvaguardia ambientale;
  • NON SELETTIVA - volta ad adeguare metodi di insegnaneto affinchè tutti raggiungano obiettivi minini;
  • ORIENTATIVA - per indirizzare ogni alunno verso scelte consapevoli in ordine ad un progetto di vita personale;
  • APERTA AL TERRITORIO - per collaborare con le famiglie, gli enti locali, le altre agenzie educative;
  • PROGETTUALE - nel senso che articola e struttura i suoi interventi in un'ottica sistemica  che rifugga la frammentarietà e l'episocidità;
  • DI QUALITA' - nel senso che, attraverso l'autovalutazione d'istituto e gli audit da parte di un ente esterno, cura la pianificazione, l'erogazione il controllo e il miglioramento dei propri processi secondo uno standard internazionale( ISO 9001:2008).

La nostra, perciò, intende essere una scuola che, nella propsettiva del miglioramento continuo, non trasmetta solo istruzione, ma offra la possibilità, fin dai primi anni di una formazione adeguata a vivere ed operare nelle difficoltà e complessita della nostra società in movimento, affinchè l'apertura al nuovo, alle nuove possibilità della tecnologia siano sempre compatibili con la sfera dei valori etici.

Visite

160726
Oggi
Ieri
Settimana
Mese
Totali
46
69
115
4272
160726

2017-10-24 11:21:14

Bacheca Digitale

Visita la nostra Bacheca Digitale per tenerti sempre aggiornato sulle attività scolastiche.

Bacheca Digitale